Capitolato di ristrutturazione appartamento: perché è così importante?

Capitolato dei lavori di ristrutturazione: cos'è, cosa comprende e a cosa serve

Il capitolato di ristrutturazione è un documento fondamentale per pianificare i lavori, calcolare i costi della ristrutturazione ed evitare problemi con l’impresa. Le risposte alle domande più frequenti dall’esperienza sul campo di Io Ristrutturo e Arredo.


Tra i tanti documenti di una ristrutturazione di casa c’è il capitolato dei lavori. Se ne sente parlare spesso, ma di cosa si tratta nello specifico? 

Vediamo attraverso 7 domande e risposte cos’è il capitolato per la ristrutturazione di un appartamento, chi deve farlo, cosa comprende e perché è tanto importante nell’economia di una ristrutturazione.

I permessi da richiedere e i documenti da presentare in comune per ristrutturare casa.

Cos’è il capitolato di ristrutturazione di un appartamento?

Il capitolato per la ristrutturazione di un appartamento è un documento in cui sono elencati e classificati gli interventi tecnici, i materiali, i volumi e le superfici, la durata dei lavori e i costi relativi alla ristrutturazione. Il capitolato è redatto a partire dal progetto definitivo di ristrutturazione ed è parte integrante del contratto tra committente e impresa. Attraverso di esso è possibile pianificare il progetto esecutivo e quindi i lavori.

Cosa comprende il capitolato dei lavori?

Il capitolato, che fa parte del progetto definitivo e che va a corredo del contratto tra committente e impresa di ristrutturazione, comprende:

  • dettaglio delle opere da realizzarsi;
  • dettaglio delle modalità di esecuzione;
  • materiali che verranno utilizzati;
  • le caratteristiche delle lavorazioni.

Sono specificati i riferimenti economici per ciascuna delle voci, i tempi di esecuzione e di consegna dell’immobile ristrutturato.

Cosa non è compreso nel capitolato?

Il capitolato dei lavori non comprende i costi professionali di presentazione delle pratiche, la gestione del cantiere (direzione lavori) e il costo degli arredi

Per conoscere i costi totali della ristrutturazione bisogna considerare anche queste voci: conteggiarle da subito potrebbe forse spaventare, ma è utile per valutare ogni scelta e, magari, fare qualche aggiustamento al progetto, come cambiare qualche finitura per poter inserire il divano dei propri sogni!

I vantaggi di un progetto di ristrutturazione coordinato che comprende anche gli arredi che saranno inseriti.

Com’è fatto il capitolato di ristrutturazione?

Il capitolato per la ristrutturazione di un appartamento è generalmente diviso in 3 parti

La parte iniziale contiene le informazioni relative all’immobile da ristrutturare e le sue caratteristiche (metratura, numero di vani, piano, e così via). 

Nella seconda parte del capitolato sono invece elencati gli interventi previsti dal progetto di ristrutturazione. Nell’ordine:

  • demolizioni, abbattimento muri non portanti, rimozione piastrelle, sanitari e porte;
  • formazione degli scassi per la predisposizione di eventuali nuovi impianti e l’alloggiamento di tubazioni e scarichi;
  • prodotti, tecniche utilizzate e posizionamento punti luce e prese per la realizzazione di un nuovo impianto elettrico;
  • prodotti utilizzati, tecniche e superfici per la realizzazione di un nuovo impianto idrico in bagno e cucina, posa in opera di tubature di carico e scarico, allacci alla rete condominiale, montaggio sanitari e rubinetteria;
  • interventi per la realizzazione e messa in funzione del nuovo impianto a gas e di riscaldamento, tra cui la posa delle tubature e dei termosifoni, con le specifiche dei prodotti utilizzati e delle tecniche impiantistiche adottate.
  • messa in posa di nuovi pavimenti, rivestimenti e opere di piastrellatura, anche in questo caso specificando prodotti, tecniche e superfici;
  • costruzione di opere murarie come tramezze, soppalchi, davanzali, telai per porte e finestre;
  • eventuali interventi di consolidamento su murature, facciate e controsoffitti, opere di impermeabilizzazione e protezione termica.
  • tinteggiatura e finiture.

Infine, la terza e ultima sezione del capitolato riporta le informazioni di contatto dell’impresa incaricata. 

È obbligatorio fare il capitolato per la ristrutturazione di un appartamento?

Il capitolato per i lavori di ristrutturazione di un appartamento privato è facoltativo; l’obbligo scatta solo per gli appalti che riguardano la pubblica amministrazione.

Nonostante questo, è consigliabile richiedere il capitolato anche per le ristrutturazioni private, per poter verificare alla consegna la conformità delle opere realizzate con il progetto approvato.

Vuoi sapere di più sull’iter di ristrutturazione? Leggi la guida completa alla ristrutturazione casa

Chi fa il capitolato dei lavori?

Il capitolato viene redatto dal progettista, cioè un ingegnere, un architetto o un geometra iscritto all’albo che normalmente fa capo all’impresa incaricata dei lavori, anche se può essere un professionista ingaggiato direttamente dal committente.

Bonus e agevolazioni previsti per la ristrutturazione della seconda casa.

Perché è importante il capitolato dei lavori?

Come abbiamo visto sopra, il capitolato è il primo passo per quantificare i costi della ristrutturazione; consente di confrontare in modo oggettivo due o più preventivi e di tutelarsi in caso di eventuali controversie circa la valutazione economica degli interventi realizzati in sede di ristrutturazione.

Per evitare spiacevoli sorprese, e scoprire all’ultimo che il risultato finale è differente da quanto immaginato, il capitolato dei lavori rappresenta una garanzia fondamentale anche quando si acquista una casa in costruzione, ovvero quando si acquista, sostanzialmente, la promessa di ciò che verrà realizzato.

In estrema sintesi, il capitolato di ristrutturazione è un documento essenziale per garantire al committente che i lavori siano eseguiti a regola d’arte, in modo completo ed entro i tempi stabiliti.

Senza capitolato è facile incorrere in fuori budget!

Nel processo di ristrutturazione è frequente dover affrontare spese aggiuntive non preventivate a causa della scarsa importanza attribuita al capitolato, uno strumento fondamentale, come abbiamo visto, per programmare al meglio l’esecuzione del progetto. 

Senza capitolato, o con un capitolato approssimativo e incompleto, infatti facile scegliere tra i preventivi raccolti il progetto più economico, salvo poi scoprire che non includeva alcune importanti lavorazioni – le quali, ovviamente, saranno conteggiate a parte. 

I contrattempi in fase di cantiere possono sempre capitare, sia chiaro, ma un capitolato di ristrutturazione completo e dettagliato è imprescindibile per ridurre al minimo l’imprevisto

Richiedi il tuo progetto online di ristrutturazione e home relooking, è gratis e senza impegno per tutto il periodo #iorestoacasa.

La garanzia di una ristrutturazione senza stress

Se anche tu stai cercando un servizio di ristrutturazione affidabile, che rispetti il budget e ti consenta di vivere serenamente la ristrutturazione, passa a trovarci in uno dei 90 punti vendita Io Ristrutturo e Arredo, il network tutto italiano della ristrutturazione arredamento chiavi in mano.

Progetteremo insieme come trasformare il tuo appartamento in una abitazione bella, moderna e confortevole

 


Vuoi un progetto per ristrutturare la casa dei tuoi sogni?

Trova l’esperto IReA più vicino