Computo metrico ristrutturazione, cos’è e perché è utile per monitorare i costi

Cos'è il computo metrico ristrutturazione appartamento e perché è utile per monitorare i costi della ristrutturazione duranti i lavori in casa.

Il computo metrico per la ristrutturazione di un appartamento racchiude gli interventi previsti dal progetto, le modalità di lavorazione, le quantità e i relativi costi. Un alleato prezioso per tenere sotto controllo le spese durante i lavori.


Il computo metrico di ristrutturazione è un documento tecnico in cui sono descritti nel dettaglio interventi e lavorazioni che saranno realizzati nell’ambito della ristrutturazione totale o parziale di un appartamento, con indicati per ciascuna voce i relativi costi.

Si tratta di uno strumento importante sia per avere un quadro generale degli interventi da realizzare e dell’impegno economico da affrontare, sia per tenere sotto controllo i costi in ogni fase del progetto.

Vediamo com’è fatto un computo metrico per la ristrutturazione di un appartamento e quali informazioni contiene.

Computo metrico estimativo per ristrutturare un appartamento

Il computo metrico è redatto dal progettista dell’impresa incaricata della ristrutturazione (o alla quale è stato richiesto il preventivo) e si presenta come una tabella in cui sono elencati:

  1. tipologia di lavorazioni;
  2. quantità delle lavorazioni e unità di misura;
  3. prezzo per ogni singola voce;
  4. costo totale.

Il computo metrico può essere realizzato ex novo (il professionista prima conteggia materiali e lavorazioni necessari, quindi moltiplica le quantità ottenute per il costo corrispondente, indicato nell’elenco prezzi di riferimento del progetto) oppure a partire da un capitolato dei lavori già in possesso del cliente: in questo caso, all’impresa non resta che prendere il capitolato e aggiungere il prezzo di ogni singola voce, andando a definire in questo modo la proposta economica.

In sostanza, il computo metrico non è altro che un capitolato prezzato, cioè aggiornato con i costi reali della ristrutturazione.

Capitolato dei lavori di ristrutturazione: cos'è, cosa comprende e a cosa serve, computo metrico estimativo ristrutturazione appartamento.

Esempio computo metrico ristrutturazione appartamento

Il computo metrico dei lavori di ristrutturazione totale di un appartamento è generalmente diviso in capitoli, i quali corrispondono alle diverse categorie di lavori:

  1. Opere di demolizione
  2. Massetti, solai, sottofondi
  3. Opere murarie
  4. Intonaci
  5. Pavimenti e rivestimenti
  6. Opere da falegname e infissi in pvc
  7. Opere da pittore
  8. Distribuzione circuiti luce
  9. Opere idrico sanitarie
  10. Costi per la sicurezza

Sotto ogni categoria sono elencati i singoli interventi, con i materiali, i prodotti e le tecniche utilizzate. Tutte le voci sono contrassegnate da unità di misura, quantità, prezzo unitario e prezzo totale.

Ogni capitolo si conclude con il costo complessivo per la relativa categoria di lavori.

Il computo metrico termina con l’importo totale dei lavori, cioè la somma degli importi dei singoli capitoli.

>> Vuoi saperne di più? Scopri come scegliere il miglior preventivo per ristrutturare casa.

Un computo metrico professionale è realizzato su misura in base alle specificità del singolo progetto. Per questo la struttura del documento, intesa come l’ordine in cui sono presentate le categorie dei lavori, non è sempre uguale tra un computo metrico e l’altro.

A lavori conclusi viene poi redatto il computo metrico consuntivo, utile per verificare che tutti gli interventi siano stati realizzati con le modalità e i costi preventivati.

Costo computo metrico per ristrutturazione

Come nel caso del capitolato, il costo del computo metrico si intende compreso nel prezzo della progettazione se a redigerlo è l’impresa che effettuerà i lavori.

Generalmente è gratuito anche quando richiesto a scopo di preventivo, a patto che sia redatto a partire da un capitolato fornito dal cliente (in questo caso vengono indicati i soli prezzi di riferimento, senza le precise quantità).

Il discorsa cambia, invece, se si richiede il computo metrico, senza avere già in mano il capitolato, a un’impresa a cui non saranno affidati i lavori. In questo caso il costo del computo metrico è di qualche centinaio di euro e viene calcolato in base al livello di dettaglio richiesto per la redazione del documento, dettaglio che dipende dalla tipologia e dalla complessità della ristrutturazione.

Al netto del costo, è sempre importante avere in mano un computo metrico completo prima di iniziare i lavori.

Tutto quello che serve sapere prima di iniziare i lavori di ristrutturazione casa.

La certezza di una buona ristrutturazione

Un computo metrico di qualità serve ad avere un preventivo completo e, di conseguenza, a ridurre al minimo brutte sorprese e fraintendimenti con l’impresa che realizza i lavori. Nelle ristrutturazioni i contrattempi possono sempre capitare, fanno parte del gioco; la cosa importante è avere di fronte un referente serio, capace di gestire ogni fase con correttezza e trasparenza.

Se vuoi vivere con entusiasmo e senza preoccupazioni la tua ristrutturazione ti conviene rivolgerti ad un servizio rinomato per affidabilità e professionalità, in grado di darti un preventivo trasparente e di eseguire i lavori nelle modalità e nei tempi concordati.

Dove si trova tutto questo? Passa a trovarci in uno dei 90 showroom di Io Ristrutturo e Arredo, la rete tutta italiana della ristrutturazione chiavi in mano: trasformeremo il tuo appartamento nell’abitazione bella che hai sempre sognato!

 


Ti serve un preventivo per ristrutturare e arredare il tuo appartamento?

Trova l’esperto IReA più vicino