5 consigli per una casa ecosostenibile

Casa ecosostenibile: consigli per una ristrutturazione green e arredamento sostenibile.

A parole siamo tutti bravi, ma quanti di noi si impegnano seriamente per uno stile di vita più green tra le mura domestiche? Quanti hanno ben chiaro come rendere ecologica una casa?

Una casa ecosostenibile è un’abitazione che limita il suo impatto sull’ambiente. Per realizzare una ristrutturazione green non basta installare pannelli solari, tappezzare i muri con carte floreali e piazzare bonsai in ogni angolo: nessun intervento, nemmeno il più riuscito, ha senso se non è accompagnato da abitudini corrette e attenzione ai dettagli.

Dagli arredi ai rubinetti, dal parquet agli infissi: bastano alcuni semplici accorgimenti per ridurre gli sprechi e dare una mano all’ambiente.

Ecco i consigli di Io Ristrutturo e Arredo per affrontare un eco-restyling in modo consapevole.

Natura, energia e tecnologia: come rendere una casa green

Il leit motiv della ristrutturazione ecologica di un appartamento è rappresentato dalla lotta allo spreco di acqua, gas, energia elettrica e risorse naturali. Si traduce nella scelta di materiali la cui produzione non è dannosa per l’ambiente e di accessori capaci di assicurare risparmio energetico.

Se vuoi rinnovare il tuo appartamento con una ristrutturazione o un intervento di relook all’insegna dell’ecosostenibilità, devi creare un equilibrio tra persone, innovazione e ambiente. La tecnologia, per fortuna, offre la possibilità di ridurre gli sprechi e ottimizzare le prestazioni energetiche.

Rubinetti anti-spreco

Un’apposita cartuccia inserita nel miscelatore consente il doppio scatto nell’erogazione: per lavare i denti e radersi – secondo l’ISTAT si consumano, rispettivamente, 30 e 20 litri di acqua – è sufficiente utilizzare il primo scatto, evitando così un grande spreco.

Rubinetti anti spreco.
Rubinetto Fima Carlo Frattini – Collezione “Texture”

Infissi con taglio termico e vetri 4 stagioni

Il primo passo da fare per risparmiare energia è provare a ottimizzare le prestazioni termiche dell’abitazione; in parole semplici, bisogna dotare gli ambienti di un buon isolamento. Come? Scegliendo a seconda delle esigenze infissi con vetri selettivi (evitano surriscaldamento interno, utili d’estate) o basso emissivi (trattengono il calore, per i mesi freddi), possibilmente in alluminio a taglio termico. Un investimento che garantisce un risparmio del 30% in bolletta.

Infissi in alluminio taglio termico e vetri 4 stagioni.

Legno certificato CE e FSC

Il legno è il materiale per eccellenza. A patto che provenga da coltivazioni controllate, dove, per ogni albero abbattuto, ne viene piantato un altro, in un’ottica di continuo ringiovanimento che garantisce il ciclo di vita della foresta. Come riconoscere la provenienza del legno? Scegliendo sempre produttori certificati CE e FSC. Se ami il pavimento in legno, opta per un modello di parquet prefinito esente da plastificanti (PVC free), con finitura naturale e posa a secco.

Parquet legno prefinito certificato CE.

Illuminazione naturale

L’illuminazione naturale fa bene all’umore e non stressa la vista. Per valorizzarla, anche negli appartamenti più angusti, è possibile dare alle pareti tinte chiare e finiture traslucide (stucco o marmorino), con arredi e tendaggi di colori pastello. Per quanto riguarda i punti luce artificiale, è bene disporli in modo equilibrato e preferire sempre lampadine a risparmio energetico.

Zona living con luce naturale e tinte pastello.

Arredi con oggetti di recupero

Sezioni ricavate da vecchie sedie, scale, taniche, ganci, fioriere: tutti questi elementi possono diventare complementi di design utilizzati a mo’ di sedute, appendiabiti, mensole, portariviste e lampadari. Daranno agli spazi domestici un look minimal e vintage-chic. Il recupero creativo, oltre a diminuire l’impatto delle nostre scelte d’arredo sull’ambiente, è un vero toccasana per la creatività.

Recupero creativo di design per home decor.

Mobili, rivestimenti, complementi: tutto ciò che compriamo per la nostra casa deve rispondere a requisiti di rispetto per l’ambiente, resistenza, longevità, riparabilità e possibilità di riciclo. La qualità può costare di più, ma nel lungo periodo il risparmio è sempre garantito.


Cerchi un preventivo su misura per un intervento di relook o ristrutturazione ecosostenibile?

Trova il negozio IR&A più vicino a te