Arredamento Feng Shui per la casa: regole e consigli

Arredamento Feng Shui per la casa
Home Magazine Progettare Arredamento Feng Shui per la casa: regole e consigli

Regole di progettazione, materiali e colori per arredare casa con metodo Feng Shui, per un appartamento ispirato agli insegnamenti della filosofia taoista.


Come progettare un arredamento Feng Shui per la casa? Prima di passare ai consigli pratici, è opportuno sapere che l’espressione “Feng Shui” deriva dal cinese e significa “vento e acqua”. Si tratta di una disciplina orientale che raccoglie un insieme di pratiche di lettura e di interpretazione del paesaggio, delle forme e degli spazi interni degli edifici con lo scopo di stabilire una perfetta armonia tra le persone e l’ambiente.

Secondo questa disciplina, nata circa cinquemila anni fa, la disposizione delle stanze e degli arredi all’interno di una casa influisce sull’energia che risiede al suo interno e di conseguenza anche sulle persone che ci abitano. L’obiettivo del Feng Shui è quindi creare un flusso di energia positivo in ogni ambiente dell’abitazione attraverso la realizzazione di spazi sobri, confortevoli e ordinati

Ma come fare? In questa guida condividiamo diversi consigli su come arredare casa con il metodo Feng Shui: regole da seguire, colori e materiali da utilizzare e suggerimenti sulla collocazione dei mobili.

Feng Shui: regole generali per l’arredamento

L’arte del Feng Shui concepisce lo spazio domestico come un contenitore che si adatta alla nostra personalità e alle attività che svolgiamo. Questa filosofia deriva dalla credenza taoista nel chi, la forza vitale che abita ogni cosa. Il chi è composto dagli elementi yin e yang, forze opposte ma complementari che non possono essere separate. 

Secondo i taoisti, bilanciando gli elementi yin e yang, le persone possono migliorare il flusso del chi positivo e tenere lontano il chi negativo. Con il metodo del Feng Shui è possibile bilanciare yin e yang e migliorare il flusso del chi curando la disposizione dei mobili e la scelta delle decorazioni per la casa

Di seguito proponiamo alcune regole fondamentali di organizzazione degli spazi e di stile per una perfetta casa Feng Shui.

Il Feng Shui in casa: la posizione di comando

In un arredamento Feng Shui è opportuno stabilire la posizione di comando in alcune stanze della casa. La posizione di comando è il punto situato all’angolo opposto rispetto alla porta. In questo punto si deve collocare un letto, una scrivania o un divano: lo scopo è ridurre la propria vulnerabilità assumendo una posizione dominante al fine di controllare e potenziare il proprio flusso di energia.

Progetta gli spazi con la mappa Bagua

I principi pratici del Feng Shui sono espressi attraverso il Bagua, termine cinese che significa “otto trigrammi”. Il Bagua è una mappa geomantica che fa corrispondere ad ogni ambiente della casa un aspetto della vita, come il lavoro, la salute e i rapporti sociali. 

Una mappa Bagua è così composta:

  • 8 sezioni (Gua) che corrispondono ai lati della mappa ottagonale, i quali rappresentano famiglia, matrimonio, figli, rapporti sociali, carriera, conoscenza, salute e ricchezza; 
  • ogni Gua ha un numero che corrisponde agli 8 punti cardinali, utile per conoscere l’energia personale degli abitanti della casa;
  • ogni Gua è seguito da un trigramma, ciascuno con una combinazione diversa di linee: quelle solide rappresentano lo yang maschile, mentre quelle spezzate lo yin femminile;
  • le otto combinazioni diverse dei trigrammi rappresentano le forze generate dai cinque elementi naturali: fuoco, terra, metallo, acqua e legno;
  • l’area centrale è occupata dal simbolo del Tai Chi (Ying Yang) che rappresenta l’equilibrio e l’armonia di tutti i Gua, e quindi anche il benessere e la salute personale.

Per utilizzare la mappa Bagua bisogna sovrapporla alla planimetria della casa facendo combaciare il centro della mappa con il centro della casa; allo stesso tempo è necessario far coincidere il punto di ingresso con il Gua dell’acqua. Per facilitare l’operazione dell’arredamento con il metodo Feng Shui, lo schema ottagonale può essere sostituito con un modello quadrato suddiviso in 9 aree, ciascuna contrassegnata dal Gua, dall’elemento naturale caratterizzante e dal colore principale.

La mappa Bagua per arredare casa in stile Feng Shui.

Scegli i colori in modo equilibrato

In un arredamento ispirato al Feng Shui, i colori di pareti e arredi possono essere scelti in base all’elemento naturale e al Gua associati all’area geografica dell’abitazione, secondo la mappa Bagua.

I colori giallo, ocra, marrone, albicocca e oro appartengono all’elemento terra e sono associati ai punti cardinali del sud-ovest (relazioni sociali e matrimonio), del nord-est (conoscenza e autorealizzazione) e del centro (salute). Il giallo è associato alla pazienza, al controllo e alla tolleranza; l’ocra ha un effetto calmante e stimola la concentrazione; una tinta albicocca chiara trasmette calore e intimità ed è ideale in una camera da letto.

Il verde appartiene all’elemento legno ed è associato ai punti cardinali est (famiglia) e sud-est (ricchezza, prosperità e abbondanza). In particolare, il verde favorisce l’equilibrio, l’armonia e la pace. La decorazione verde per le pareti va scelta solo se ci sono poche piante nella stanza, per evitare di generare ridondanza nell’ambiente.

Rinnovare casa con i colori: spunti pratici per ogni ambiente.

In un arredamento Feng Shui il nero, il blu e l’azzurro sono associati alla direzione nord (carriera) e rientrano nell’elemento acqua. Il nero simboleggia il lavoro, il potere, il denaro e stimola l’immaginazione; il blu ha un effetto calmante, rende luminoso e accogliente un ambiente con poca luce naturale ed è adatto per l’arredamento del bagno. L’azzurro invece si addice a spazi piccoli, aiuta a combattere l’insonnia ed è quindi perfetto nell’arredo di una camera da letto poco spaziosa.

Il bianco in Cina è poco utilizzato perché è il colore del lutto, ma in Occidente è associato all’innocenza e alla purezza. È perfetto per illuminare e restituire un senso di ordine, tuttavia va evitato negli ambienti particolarmente freddi e nelle camere da letto dei bambini. Il grigio e le sfumature neutre trasmettono equilibrio e stabilità, sono ideali per le pareti e gli arredi di un home office o angolo studio. Entrambi i colori appartengono all’elemento metallo e sono associati ai punti cardinali ovest (bambini e progetti creativi) e del nord-ovest (amicizia e sostegno).

Secondo la tradizione cinese, il rosso è il colore più fortunato, simbolo di passione, gioia e crescita: da utilizzare con prudenza per evitare di rendere aggressivi gli ambienti, si addice a una zona living, anche negli elementi d’arredo. L’arancione infonde felicità ed energia costruttiva: negli ambienti meno illuminati contribuisce a creare un’atmosfera rilassante. Il rosa, nelle tonalità più leggere, rinfresca gli ambienti e li rende più accoglienti. Questi colori rientrano nell’elemento del fuoco e sono associati al punto cardinale sud (fama e reputazione).

Lo schema semplificato della mappa Bagua per una casa Feng Shui.

Il Feng Shui predilige materiali naturali

Legno, pietra, metallo e tessuti sono i materiali più indicati per un arredamento ispirato al metodo Feng Shui. Il legno è considerato un materiale vivo con caratteristiche polivalenti e può essere utilizzato in ogni ambiente della casa per mobili, infissi e pavimento.

Gli elementi in pietra – lucidi o porosi, anche in travertino o ardesia – devono essere inseriti in modo equilibrato ed essenziale.

Anche i metalli sono importanti in una casa arredata secondo il metodo Feng Shui, con caratteristiche diverse in base alla loro composizione: se gli elementi d’arredo in metallo sono lucidi e riflettenti, meglio collocarli in ambienti destinati al relax.

Infine i tessuti, soprattutto quelli naturali come lino, seta, cotone e lana, devono essere utilizzati in modo equilibrato nelle zone destinate al riposo poiché la loro composizione intrecciata rallenta il flusso di energia.

L’importanza del decluttering

L’arredamento Feng Shui richiede un’attenta ottimizzazione degli spazi: è importante liberarsi degli oggetti superflui per ricavare più spazio a disposizione. 

L’accumulo di oggetti inutilizzati o in disordine, infatti, impedirebbe il fluire delle energie positive. Meglio quindi tenere le stanze pulite e in ordine ogni giorno, liberandosi  con metodi ecologici di oggetti, indumenti e arredi che non servono.

Arredamento Feng Shui per il soggiorno

Nello stile di arredamento Feng Shui, il soggiorno deve avere una pianta quadrata o rettangolare. L’elemento cardine attorno al quale ruota l’intera disposizione degli arredi è il divano, che deve possedere una forma lineare e arrotondata, con schienale alto e braccioli. Deve essere collocato addossato a una parete, possibilmente rispettando la posizione di comando descritta in precedenza, ovvero nell’angolo opposto rispetto alla porta.

In generale, secondo lo stile Feng Shui, il soggiorno deve essere arredato con elementi poco ingombranti, dalle forme arrotondate e armoniose, e realizzati con materiali naturali come il legno. 

Per quanto riguarda i colori, il soggiorno è l’ambiente delle relazioni e dell’elemento fuoco, per cui la scelta migliore è ricorrere al rosso o alle sue sfumature, tenendo sempre conto però della posizione geografica rispetto alla mappa Bagua e quindi dei colori corrispondenti. Infatti il rosso in alcuni casi può risultare troppo energico: la soluzione migliore è includere colori e materiali appartenenti a ogni elemento per bilanciare l’energia.

Le piante sono cariche di energia positiva e possono aiutare ad equilibrare i flussi energetici all’interno del soggiorno. Meglio scegliere piante con foglie dalla forma morbida ed evitare invece quelle dalla forma appuntita.

Tendenze arredamento 2021: alla ricerca di uno stile di vita sostenibile

Arredamento Feng Shui in cucina

In una casa Feng Shui ideale la cucina è in pianta rettangolare, esposta a sud, ben illuminata, confortevole e con ampi piani di lavoro. 

La disposizione dei mobili deve tenere conto dei flussi di energia e dei simboli della natura: fornelli e forno (fuoco) non devono essere mai collocati vicino al frigorifero e alla lavastoviglie (acqua), o quantomeno devono essere separati da dispense o mensole in legno, elemento che rappresenta il controllo sul rapporto distruttivo tra acqua e fuoco. Inoltre, bisogna disporli in modo da non dare le spalle a chi entra per poter avere il pieno controllo dell’ambiente.

I colori tra cui scegliere sono diversi, ognuno può svolgere una specifica funzione in cucina in base alla sua esposizione e agli elementi che la compongono. In genere conviene sfruttare le tonalità più chiare che riflettano la luce puntando su colori come il verde, il giallo, il bianco e quelli della terra, sia per i mobili sia per le pareti e i pannelli divisori.

L’arancione rappresenta la gioia e la vitalità, stimola l’appetito ed ha un effetto rigenerante sul sistema nervoso; il giallo è ideale per una zona dinamica come la cucina poiché svolge una funzione riscaldante ed energizzante; il verde riequilibra tutti gli altri colori, richiama il mondo vegetale e trasmette calma; infine la pulizia del bianco, con le sfumature panna o burro, può essere utilizzato anche per il piano lavoro, da bilanciare con arredi dai toni più scuri per creare dei leggeri contrasti cromatici.

Portaspezie, utensili, taglieri, dispense e contenitori in legno permettono inoltre di ottenere energia positiva. Se la casa non è composta da una sala da pranzo, anche il tavolo e le sedie della cucina sono da preferire in legno, simbolo di prosperità e di unione familiare.

Vantaggi e svantaggi di una cucina con isola centrale.

Arredamento Feng Shui in camera da letto

Nella perfetta casa Feng Shui, il letto deve essere posizionato lontano dalla porta, secondo una direttrice diagonale, per avere sempre il controllo della stanza.

La testiera, in legno o in tessuto imbottito, deve essere addossata a una parete per ottenere un maggiore senso di supporto e protezione

Persino l’altezza del letto deve essere scelta con attenzione: non deve essere troppo bassa e in genere vanno evitate le soluzioni con contenitori integrati per permettere all’energia di circolare anche al di sotto di esso.

>> Vuoi saperne di più? Scopri come arredare una camera da letto classica o moderna!

Ai lati del letto è possibile collocare dei comodini, preferibilmente di forma rotonda per evitare che l’energia fluisca direttamente su chi dorme destabilizzando il riposo. 

Sui comodini è consigliato tenere abat jour che diano un tocco orientale alla camera da letto e che consentano di creare un’atmosfera rilassata. In alternativa si può ricorrere a lampade con intensità della luce regolabile tramite interruttori, ideali per stabilire il livello di illuminazione più adatto in base alle proprie esigenze.

Una camera da letto arredata in stile giapponese.

Riguardo i colori da scegliere per arredare una camera da letto in stile Feng Shui, la decisione più saggia è utilizzare colori pastello o tonalità neutre

Il verde e il blu sono i colori della natura, quindi molto riposanti, associati alla cura e al ristoro. Il viola, con le sue sfumature lavanda, è un colore equilibrato, collegato all’area della prosperità e dell’abbondanza finanziaria. 

Anche i cosiddetti “colori della pelle” con tonalità dal bianco pallido al marrone sono opzioni valide per una camera da letto: avorio, rosa, beige, cioccolato e bronzo donano alla stanza una sensazione pacata e cordiale.

Camera da letto arredata in stile Feng Shui.

Arredamento Feng Shui in bagno

L’elemento che caratterizza l’ambiente bagno è l’acqua, simbolo della vita e della purificazione. Tale elemento può essere riprodotto anche negli arredi attraverso mobili dalle forme morbide, sinuose e ondulate, e anche mediante colori come blu e azzurro. Anche il verde e il bianco sono indicati per arredare il bagno con il metodo Feng Shui poiché rappresentano rispettivamente natura e purezza.

Per evitare la dispersione di energia, il bagno deve essere bilanciato con l’elemento terra attraverso diversi tipi di materiali, come marmo e quarzo, ottimi per il lavandino e le altre superfici. Anche le piastrelle in ceramica, il vetro e la pietra rafforzano il rimando alla terra, così come i colori terracotta, gialli chiari e beige delicati. Il bilanciamento degli elementi è ottenibile anche con i metalli, in particolare con l’ottone, nel caso il bagno sia esposto a sud.

Le più belle collezioni di tendenza per un bagno in marmo moderno e raffinato.

Per aggiungere eleganza e calore si possono utilizzare delle piante di origine tropicale, adatte agli ambienti caldi e umidi. In particolare, se il bagno non è abbastanza illuminato dalla luce naturale, le migliori piante tra cui scegliere sono l’aloe vera, la begonia, l’orchidea, la felce e il bambù.

Lo specchio ha una capacità riflettente che lo rende un amplificatore di energia. Poiché associato all’elemento acqua di cui il bagno è già ricco, lo specchio deve avere caratteristiche che possano rendere l’ambiente più armonioso: di forma rotonda, essenziale e da posizionare in modo da riflettere la parete ma non i sanitari.

Bagno arredato in stile Feng Shui.

Come progettare la perfetta casa Feng Shui

Arredare casa con il metodo Feng Shui richiede molta attenzione e cura nei dettagli. Dalla disposizione dei mobili alla scelta dei colori più appropriati, ogni combinazione deve ricercare equilibrio, ordine e armonia: la soluzione più conveniente è quella di affidarsi ad esperti di ristrutturazione e arredamento.

Il network Io Ristrutturo e Arredo, con 90 negozi in tutta Italia, offre una soluzione di ristrutturazione e arredamento chiavi in mano garantendo l’utilizzo di materiali certificati e made in Italy.

Inoltre con un solo referente che gestisce tutto, dagli aspetti burocratici fino al coordinamento dei lavori, vivere l’emozione di fare casa senza stress è finalmente un sogno che diventa realtà!


Vuoi un progetto su misura per un arredamento Feng Shui in casa?

Trova l’esperto IREA più vicino