Come progettare gli interni di casa senza errori

Come progettare gli interni di casa
Home Magazine Progettare Come progettare gli interni di casa senza errori

Ingombri, misure antropometriche e percezione degli spazi: gli elementi fondamentali da considerare per la progettazione di una casa bella e comoda.


La migliore progettazione degli ambienti di una casa è quella che riesce a coniugare alla perfezione gli aspetti estetici con quelli funzionali. Dietro a questi aspetti estetici e tecnici ci sono le esigenze emozionali e razionali delle persone che vogliono ristrutturare casa: ma quali sono i fattori da considerare per progettare una casa a misura d’uomo?

La persona al centro della progettazione

La risposta giusta ce l’ha fornita a suo tempo il famoso architetto Le Corbusier attraverso il Modulor, una scala di proporzioni basata sulla sezione aurea. Lo scopo del Modulor è fornire “una gamma di misure armoniose per soddisfare la dimensione umana, applicabile universalmente all’architettura e alle cose meccaniche”. 

La persona diviene il punto focale del progetto per consentire all’architetto o al designer di creare ambienti armonici dove tutti gli elementi (spazi, accessi, mobili e piani d’appoggio) siano concepiti in base alle misure standard del corpo umano. I caratteri fisici dell’essere umano, quindi, influenzano la distribuzione degli spazi interni e le caratteristiche degli arredi, nonché la loro collocazione.

Il calcolo di ingombri, per esempio, fa un’enorme differenza nella realizzazione di ambienti comodi e funzionali. I progettisti si servono di tabelle antropometriche per dimensionare correttamente i passaggi degli ambienti interni, come quelli presenti attorno alle persone sedute a tavola o sedute sul divano, oppure quelli tra i vari arredi. La larghezza minima delle spalle, l’altezza media, le diverse posizioni di seduta e di movimento: sono tutti fattori da valutare quando bisogna progettare e realizzare gli arredi, compresa la loro disposizione nei vari ambienti domestici.

L’importanza del singolo elemento per la totalità del progetto

Tutti gli elementi che andranno a comporre gli ambienti abitativi hanno un peso fondamentale per la progettazione di interni che risultino comodi e piacevoli alla vista. Non significa valutare solo gli ingombri di elementi in muratura e di arredi – aspetto che dovrebbe essere scontato per un progettista – ma anche considerare la percezione estetica. Facciamo qualche esempio considerando un piccolo appartamento. 

Il pavimento, attraverso il colore, la finitura e la messa in posa, consente di cambiare completamente la percezione dello spazio. Con un colore chiaro è possibile far percepire più grandi gli spazi della casa; con colori diversi si evidenziano aree specifiche dell’abitazione; mentre con un formato in listelli si conferisce ritmo e movimento persino negli spazi più piccoli. Anche le finiture e le decorazioni sono importanti: quelle troppo elaborate tendono a rimpicciolire lo spazio, invece le tinte unite migliorano la prospettiva.

Per uniformare lo spazio della casa conviene scegliere colori simili per pareti e pavimenti. Al contrario, per definire singolarmente ogni ambiente, meglio optare per tinte diverse. Pensa quanto possa influire un tappeto sulla percezione degli spazi abitativi: in un piccolo appartamento sono da evitare i disegni geometrici molto piccoli, che invece si sposano meglio con gli spazi grandi a causa dell’effetto cornice del pavimento.

I vantaggi di un progetto di ristrutturazione coordinato che comprende anche gli arredi che saranno inseriti.

Il valore aggiunto di un progetto coordinato

Abbiamo visto come la scelta di un singolo elemento sia decisiva per l’intero disegno progettuale. Ogni elemento influisce sull’altro, creando una sorta di effetto a catena dove ogni scelta determina quella successiva. La progettazione degli interni di una casa può partire da un fattore che si ritiene fondamentale, che può essere un elemento estetico o pratico. Sicuramente, però, non conviene improvvisare un progetto di ristrutturazione se si vogliono ottenere risultati eccellenti.

I designer di Io Ristrutturo e Arredo, network presente in tutta Italia con 90 punti vendita, hanno una filosofia ben precisa in merito: partire dalla proposta di arredo per ottenere una migliore distribuzione degli spazi in casa. Valutare l’arredamento già in fase di progettazione permette di pianificare la disposizione dei mobili e soprattutto degli  impianti, in modo che ogni elemento sia al posto giusto e dialoghi armonicamente con gli altri. 

Facendo il contrario, si rischia di realizzare una casa tecnicamente ineccepibile, ma, per esempio, priva di quel mobile tanto desiderato, per assenza di spazio o per la presenza di altri impianti ingombranti. Un progetto coordinato, comprensivo di impiantistica e arredi, permette di organizzare e suddividere al meglio gli spazi per ottenere un risultato finale perfettamente in linea con i desideri del cliente.

Bonus mobili ed elettrodomestici 2021, la guida completa con vantaggi e requisiti.

Ristrutturare e arredare senza stress: scegli Io Ristrutturo e Arredo

È arrivato il momento di ristrutturare casa e non vuoi commettere errori? La scelta più saggia è affidarsi ai professionisti della ristrutturazione e dell’arredamento in grado di partire dai minimi dettagli per realizzare la casa che hai sempre sognato. Gli esperti di Io Ristrutturo e Arredo ascoltano ogni tua esigenza per tradurla in un progetto che rispecchi il tuo stile di vita.

Nei negozi del network è presente una materioteca dove puoi vedere da vicino elementi d’arredo in ceramica, legno e tessuto per valutare tutte le possibili combinazioni di colori e texture. Nella composizione della moodboard, i progettisti scelgono il materiale che preferisci per la nuova casa e lo abbinano con altri elementi per restituire immediatamente l’effetto complessivo del futuro aspetto dell’abitazione: una soluzione che permette di evitare rallentamenti e brutte sorprese durante i lavori.

Ma non finisce qui: un unico referente si occupa di gestire interamente il progetto, dagli aspetti burocratici al coordinamento del cantiere. Grazie al servizio chiavi in mano di Io Ristrutturo e Arredo non devi preoccuparti nulla, devi solo goderti a pieno l’esperienza di “fare casa” e di realizzare finalmente il tuo sogno!

Vuoi un progetto su misura per ristrutturare e arredare casa?

Trova l’esperto IREA più vicino a te