Progetto ristrutturazione casa: ristrutturare e arredare insieme conviene?

I vantaggi di un progetto di ristrutturazione coordinato che comprende anche gli arredi che saranno inseriti.

I motivi per cui scegliere un progetto di ristrutturazione casa già completo di arredi. Esempi di ristrutturazione e consigli pratici per una casa più bella e funzionale dall’esperienza sul campo di Io Ristrutturo e Arredo.

Sei pronto a ristrutturare casa e vuoi concludere i lavori il prima possibile, rimandando la scelta degli arredi a cantiere ultimato? Credi che che suddivisione degli spazi, disposizione degli impianti e scelta dei mobili siano tre fasi distinte, gestibili anche separatamente?

Se la risposta è sì, mettiti comodo e prenditi un paio di minuti per leggere questo articolo: scoprirai che iniziare i lavori con un progetto di ristrutturazione casa completo, che comprende anche arredamento e impianti, garantisce un risultato finale migliore e permette di evitare errori pacchiani, contrattempi e brutte sorprese durante la ristrutturazione.

Risponderemo alle tue domande su…

Richiedi il tuo progetto online di ristrutturazione e home relooking, è gratis e senza impegno per tutto il periodo #iorestoacasa.

1. Com’è fatto un progetto di ristrutturazione valido

Molte persone iniziano a progettare la ristrutturazione di casa senza considerare le future scelte di arredo; semplicemente, chiedono un progetto per fare/disfare qualche muro e ridistribuire gli spazi, rimandando tutto il resto a lavori terminati. Perché?

Per inesperienza, che porta a sottovalutare i pericoli di questo approccio, o perché consigliate da un referente che si preoccupa prima di fatturare (grosse opere in muratura) e poi, eventualmente, di arrotondare (proposte di arredo low cost).

Ma è davvero questo il metodo migliore per realizzare un buon progetto di ristrutturazione e ottenere un risultato finale soddisfacente?

Per noi di Io Ristrutturo e Arredo una ristrutturazione vincente, capace cioè di soddisfare i desideri estetici e funzionali del cliente con soluzioni coerenti, confortevoli ed efficienti, non può prescindere da un progetto onnicomprensivo e coordinato. Ecco perché pensiamo prima a una proposta di arredo e impiantistica che rispecchi le esigenze abitative del cliente e poi alla definizione degli aspetti tecnici, arrivando a comporre un progetto di ristrutturazione completo.

2. Ristrutturare e arredare insieme: i vantaggi di un progetto coordinato

Cosa deve avere un’abitazione per essere definita “bella”? Grandezza e distribuzione interna non bastano. Molti fattori devono convivere tra loro in modo coordinato e funzionale (cosa non sempre scontata, specialmente in presenza di spazi ridotti). Servono opportuni accorgimenti in materia di arredi e impianti, accorgimenti che è bene definire già in sede di progetto di costruzione o ristrutturazione.

Gli errori da evitare quando ci si appresta a iniziare i lavori di ristrutturazione.

Definendo la proposta di arredo all’interno del progetto di ristrutturazione si potranno prevedere impianti ad hoc, pensati in base ai mobili, evitando in questo modo fuori misura nelle composizioni e relative perdite di tempo. Questo vale per tutti gli impianti: in funzione delle scelte di arredo si decide la posizione di prese elettriche, split, motori e controsoffitti del condizionamento, scarichi idraulici di cucina e bagno, radiatori e caldaia per l’impianto termico.

Facendo diversamente, si rischia di ottenere una casa tecnicamente ineccepibile, con lavori realizzati egregiamente, ma difficile da arredare o che non consente di inserire la tipologia di arredo tanto desiderata.

3. Perché gestire gli spazi in funzione degli arredi?

Esempi pratici in cucina, soggiorno e camera da letto

Perché una casa sia realmente abitabile occorre arredarla. Partiamo dalla stanza che più di tutte rappresenta la conciliante accoglienza domestica: la cucina.

Quando si ristruttura la cucina non si può fare a meno di pensare immediatamente all’arredo e all’impiantistica. Sogni di avere una cucina ad isola? Allora ricorda che per avere un’isola funzionale gli impianti devono arrivare dal pavimento. Un esempio, questo, che basta a chiarire quanto sia importante avere in mente la casa che sarà ancor prima di rompere la prima piastrella.

Open space con cucina ad isola centrale e cappa sul soffitto.


Un progetto coordinato per la ristrutturazione della cucina consente di far diventare l’arredo fisso (armadi e angolo cottura) parte integrante dell’appartamento, sfruttando al meglio gli spazi e rendendo tutto più funzionale. Come? Prevedendo l’incasso di cucina e mobile all’interno della muratura. Questo consente di ‘inscatolare’ l’arredo in una parete per far perdere visivamente la sua profondità e aumentarne il valore estetico (la spalla laterale di un arredo lasciata a vista è considerata sempre un po’ antiestetica…).

Un open space cucina soggiorno arredato in stile classico con colori caldi.

La zona living è lo spazio di casa in cui trascorriamo la maggior parte del tempo; ma progettare e arredare un salotto moderno, in grado di coniugare comfort e design, non è sempre scontato. In questo ambiente la scelta dei colori – dei pavimenti, delle pareti, dei rivestimenti – dev’essere studiata integralmente insieme all’arredo, per ottenere un risultato decisamente migliore.

Un soppalco in camera da letto.

Eccoci in camera da letto. Quante volte, quando arriva il momento di comprare i nuovi mobili a lavori conclusi, ci si rende conto (troppo tardi) che la posizione del radiatore non permette di inserire la madia tanto desiderata, o che il letto, se girato sulla parete opposta, avrebbe permesso di realizzare una comoda cabina armadio… E che dire se la spalla retroporta è troppo poco profonda e non si riesce ad inserire l’armadio, ottenendo una soluzione estetica veramente riduttiva rispetto alle potenzialità?

Anche qui, tanti esempi differenti ci portano alla stessa conclusione: un progetto di ristrutturazione completo di arredi consente di personalizzare l’abitazione con la garanzia di un risultato eccellente, perché nulla è lasciato al caso.

4. Il valore aggiunto di un progetto di ristrutturazione coordinato

Torniamo alla domanda iniziale: ristrutturare e arredare insieme conviene? La risposta è sì, e pensiamo di aver spiegato il perché.

Arredi e materiali non sono elementi indipendenti e a sé stanti, ma parti di un progetto integrato, il cui obiettivo è rispecchiare lo stile e la personalità di chi vivrà l’abitazione.

Per creare un ambiente domestico confortevole e funzionale occorre esperienza, una buona dose di creatività e tanta attenzione ai dettagli. Che si tratti di una ristrutturazione completa o del restyling di un solo ambiente, è sempre consigliato pensare al progetto nel suo insieme: dalla distribuzione degli spazi agli arredi, passando per impianti e illuminazione.

In questo modo ogni elemento acquista un senso e ogni materiale dialoga con gli altri.

Guida alla ristrutturazione di casa in stile naturale.

5. Richiedi il tuo progetto di ristrutturazione e arredamento completo!

Ristrutturare e arredare insieme è più impegnativo, costoso e complicato che farlo separatamente?

Stavolta la risposta è no: basta passare in un centro Io Ristrutturo e Arredo con la planimetria dell’abitazione ed esporre la tua idea di casa (puoi anche richiedere il progetto di ristrutturazione online e prendere appuntamento in seguito).

I nostri professionisti tradurranno le tue idee in un progetto realizzabile, accompagnato da un preventivo trasparente e definitivo. Grazie alla collaborazione con fornitori e tecnici di fiducia, Io Ristrutturo e Arredo propone un servizio davvero chiavi in mano che comprende anche tutti gli aspetti tecnici, legali e di coordinamento.

Puoi vedere il progetto di ristrutturazione in anteprima attraverso un software di grafica tridimensionale. Il modo migliore per capire in anticipo come sarà la tua abitazione arredata, con una visione d’insieme realistica.

Fanno parte del network Io Ristrutturo e Arredo solo eccellenze italiane del settore dell’interior design: tutti i nostri professionisti condividono da anni la stessa visione e lo stesso metodo, con l’obiettivo di ottenere il massimo da ogni progetto di ristrutturazione o relook.

La nostra proposta di concepire insieme ristrutturazione e arredamento nasce da anni di esperienza sul campo, a contatto con i desideri e le aspettative dei nostri clienti. Come abbiamo visto, un progetto coordinato realizzato da professionisti del settore ti permette di ottenere un risultato finale migliore, cioè una casa più bella e accogliente!


Vuoi rendere la tua casa più bella e confortevole?

Trova l’esperto IReA più vicino a te