Primavera, è tempo di ristrutturazione e arredamento in stile naturale

Guida alla ristrutturazione di casa in stile naturale.

Arredi, materiali, colori e abbinamenti: le scelte di design per una ristrutturazione chic ed eco friendly in tipico stile naturale.

La bella stagione è il momento ideale per ristrutturare e arredare casa, magari in stile naturale, lasciandoci ispirare dalle suggestioni positive dei mesi primaverili: colori tenui e caldi, superfici grezze ma mai aspre, atmosfere accoglienti da abitazione di campagna d’altri tempi.

Lo stile natural chic, come viene spesso chiamato dagli appassionati di ristrutturazioni e interior design, va a ricercare nell’arredamento e nella scelta dei materiali il calore e la tranquillità dei paesaggi rurali e boschivi, utilizzando legno nobile e pietra grezza come materie prime pregiate e di sicuro effetto, oltre a tutti quegli elementi che permettono di ricreare un collegamento emotivo tra l’abitazione e madre terra.

Indice dei contenuti

I materiali su cui puntare quando si ristruttura casa natural style

Parquet, un must non solo per i pavimenti

In una casa in stile natural chic non può mai mancare il legno, materiale legato alla natura per definizione, sia dal punto di vista estetico che per tradizione di arredamento.

Da sempre il legname, specialmente quello pregiato proveniente da alberi comuni come larice, frassino, rovere, quercia, noce, olmo, ciliegio e castagno oppure esotici come teak, iroko e doussiè, rappresenta l’elemento cardine attorno al quale costruire un’estetica d’arredo in linea con un gusto naturale oggi di grande attrattiva, in una ricerca costante di elementi primordiali all’interno delle nostre abitazioni, così fredde e artificiali con le loro strutture di cemento e acciaio.

Partiamo dalla pavimentazione, che quando si parla di legno è sinonimo di parquet, soluzione estetica sempre molto apprezzata e già di per sé naturale. Nella posa di questo tipo di pavimento possiamo optare per due soluzioni, il parquet in legno prefinito o massello, entrambe esteticamente valide ma differenti dal punto di vista dei materiali utilizzati.

Il parquet in legno massello, con listoni costituiti interamente di legno nobile, avrà un costo maggiore dovuto alle materie prime pregiate e alla maggiore difficoltà di posa, mentre un pavimento in legno prefinito, dove la parte nobile del legno è limitata alla superficie, costituisce una soluzione più economica ed ecologica, senza rinunciare all’effetto finale nel nostro progetto di casa in stile naturale.

> Sei interessato al parquet e alle sue finiture? Consulta il nostro articolo di approfondimento sul parquet in legno prefinito e massello.

In una casa in stile natural chic degna di questo nome, però, il legno non merita di essere relegato al solo pavimento e vuole invece essere elevato in verticale, magari nel rivestimento della parete alle spalle del letto oppure come fascia decorativa di stacco su un muro intonacato o in pietra, in collegamento ideale con le nostre scelte di arredamento in stile naturale, di cui parleremo più avanti.

Pietra, richiamo alla terra e alla natura primordiali

Se il legno richiama elementi naturali caldi e vitali, la pietra costituisce, nell’idea di una casa in stile natural, la terra delle origini, fatta di vulcani, montagne, deserti e distese pietrose. La roccia è infatti un materiale che comunica forza e durezza, ma può anche trasmettere sensazioni di pace e stabilità.

Nel progettare la ristrutturazione di un’abitazione che si richiami alla natura, non può quindi mancare l’elemento igneo, con l’inserimento di pareti in pietra viva oppure ricostruita con particolari piastrelle. Altro complemento che non può mancare in una casa natural chic è il camino in pietra, possibilmente grezza e dal look consumato, senza per questo essere obbligati ad avere a che fare con ciocchi, fuoco e fumo, visto che oggi abbiamo a disposizione soluzioni di riscaldamento moderne che del camino classico richiamano solo l’estetica.

Metallo, per un tocco artigianale o post-industrial

Proseguendo il nostro viaggio tra i materiali naturali per ristrutturare casa, dopo pietra e legno troviamo senza dubbio il metallo, non tanto nella sua forma lucida e fredda legata al mondo industriale quanto nella sua versione artigianale o da riciclo creativo. Prediligere quindi placche e tubature in metallo non lavorato oppure trattato per dare un effetto anticato, così come elementi in rame e ottone non lucidati.

Lasciare a vista alcune tubature dell’impianto idraulico, invecchiate ad arte quando non già esteticamente usurate, rappresenta un ottimo esempio di come è possibile inserire un elemento metallico in un ambiente natural chic. Buona anche l’idea di completare i nostri ambienti in stile naturale con pareti e rivestimenti in metallo sabbiato o sbalzato, elementi utili per dare tocchi di luce e colore sempre particolari e di sicuro impatto.

La cosa importante, nel ricorso al metallo nella ristrutturazione e nell’arredo domestico, è quella di non esagerare; il rischio è di ritrovarsi catapultati in un film post-apocalittico tutto ruggine e strutture metalliche, decisamente un posto poco piacevole in cui abitare.

Arredamento in stile naturale: guida alla scelta

Per ricreare una vera abitazione in stile naturale, la scelta dei materiali con cui costruire o ristrutturare casa deve avvenire in parallelo a quella degli elementi di arredo. Mobili, impianti e murature devono dialogare e comunicare tra loro per restituire le stesse sensazioni a chi poi vivrà gli ambienti. Ecco quindi alcuni consigli su come concepire e progettare il vostro arredamento in stile naturale.

Tessuti grezzi per complementi senza tempo

Non si può parlare di arredamento naturale senza parlare di tessuti, “naturalmente” da utilizzare nella loro forma più grezza e artigianale, ovvero le fibre naturali; largo quindi a canapa, juta, lino e intrecci di bambù e rattan per elementi d’arredo come sedie, stuoie, coprivasi e decorazioni a parete in pieno natural style.

Interessante l’idea adottata da alcune soluzioni di arredo di puntare su fibre intrecciate come il vimini per specifici pezzi di mobilio, ad esempio poltrone, tavoloni o panche (non solo da esterno), magari da completare con tessuti diversi per sedute e piani di appoggio.

Ancora pietra, legno e metallo, sempre con equilibrio

Abbiamo già trattato questi materiali parlando della ristrutturazione e della progettazione, ma roccia, legname e metalli sono anche una risorsa inesauribile di idee per l’interior design e i complementi d’arredo.

Dalla scelta di una lampadina di gusto antico, calda e col filamento bene in vista, fino alle sedute con schienale di tondini metallici intrecciati, passando per tavolacci in legno che sembrano appena usciti da un museo contadino: le possibili combinazioni tra questi materiali sono infinite, tante quante le idee e suggestioni che sapranno evocare.

Colori naturali senza rinunciare alle tonalità? Si può fare.

All’interno di uno spazio domestico che si richiama alla natura, i colori giocano un ruolo di primo piano. Ogni arredo e ogni struttura può cambiare volto e significato con la sola verniciatura o con la scelta del giusto materiale, con l’elemento colorato a fare da protagonista nello spazio naturalmente neutro che lo accoglie.

Il colore viene in aiuto anche nel momento in cui si deve pensare alla decorazione degli ambienti, partendo dal concetto tipicamente eco-chic per cui in casa sono i materiali e i loro colori a decorare gli ambienti; niente disegni o tinte forti, quindi, ma solamente l’esaltazione delle trame naturali del legno, della pietra e dei tessuti grezzi, con la sola concessione di vernici bianche, o comunque dai colori neutri, da utilizzare come intonaci per fissare ed esaltare gli spazi esistenti. 

Stile naturale non significa rinunciare al colore, ma piuttosto ritrovarlo negli stessi elementi che abbiamo scelto per il nostro home design; un tavolo in legno doussiè levigato può diventare un perfetto tocco di colore rossiccio del vostro soggiorno, un accenno di vernice azzurro pastello su una cassapanca può richiamare con la sua tonalità il cielo e l’aria aperta; e ancora, delle giare di terracotta smaltata possono attirare lo sguardo e richiamare alla mente i contenitori degli antichi contadini.

Camera da letto arredata in stile natural con legno e parquet.

Naturale nello stile, ecologico nella scelta dei materiali

Quella tra stile naturale ed eco-chic è una distinzione sottile ma importante, visto che partono entrambi dallo stesso presupposto, ossia quello di riproporre all’interno della nostra casa la presenza della natura. Solo che nello stile naturale è sufficiente ottenere questo a livello estetico, mentre in quello eco-friendly è fondamentale l’aspetto della sostenibilità ambientale.

Viviamo in un’epoca di grande attenzione alle problematiche ambientali che mal sopporta le leggerezze su questi temi, quindi nella maggioranza dei casi ristrutturare o arredare casa in stile naturale diventa sinonimo di ecologia e attenzione all’impatto sull’ambiente.

Ecco quindi che la scelta di materiali ed elementi di arredo in stile natural chic, che vedremo meglio nel prossimo paragrafo, diventa un vero e proprio impegno per chi abita. Dal punto di vista eco-friendly, ad esempio, è meglio evitare il parquet in legno massello e scegliere invece il prefinito (meno legno nobile da usare), sempre e comunque da fornitori che utilizzino materiali certificati FSC (Forest Stewardship Council) oppure PEFC (Programme for the Endorsement of Forest Certification schemes) a garanzia della provenienza dei legnami da foreste controllate che seguono precisi protocolli di rimboschimento.

Chi invece cerca nello stile naturale solo un risultato estetico, allora materiali non naturali come PVC e laminato nella loro versione “effetto pietra o effetto legno” sono sempre disponibili per ogni esigenza, ovviamente allontanandosi dalla filosofia eco-friendly e, a conti fatti, dal vero stile naturale.

Lo stile naturale per Io Ristrutturo e Arredo

La nostra idea di natural chic, come avrete capito leggendo fin qui, nasce dalla conoscenza dei materiali e dall’esperienza nell’abbinarli. Per questo ogni nostro progetto di ristrutturazione e relook parte dalle moodboard, tavole sensoriali che servono per individuare colori, materiali e accostamenti da cui far nascere gli ambienti che il cliente desidera.

Prendete spunto dalle idee visive di questo articolo o delle altre pagine del nostro sito, lasciatevi incuriosire e stimolare da un abbinamento, un colore, un frammento di materiale e venite a trovarci. Insieme faremo nascere un’idea e costruiremo una casa come non l’avete mai immaginata.

 


Vuoi un progetto su misura per ristrutturare casa in stile naturale?

Trova l’esperto IReA più vicino a te